Indici ISTAT

indici-istat

Indice dei prezzi al consumo per le rivalutazioni monetarie (aggiornamento a NOVEMBRE 2016)

Per adeguare periodicamente i valori monetari, ad esempio il canone di affitto o l’assegno dovuti al coniuge separato, si utilizza l’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) al netto dei tabacchi.

Tale indice si pubblica sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi dell’art. 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392.

Esempio di rivalutazione canone affitto:

Il sig. Bianchi Giuseppe deve aggiornare il canone del proprio immobile concesso in locazione.

L’aggiornamento del canone mensile, pari a € 500, riferito al periodo Gennaio 2015 – Gennaio 2016, è così determinato:

Coefficiente di Rivalutazione 0,3% x 75% = 0,225%
Rivalutazione canone di locazione € 500 x 0,225% = € 1,13
Canone locazione aggiornato € 500 + € 1,13 = € 501,13

Indice del mese di NOVEMBRE 2016      =       100,0

Variazione percentuale rispetto al mese precedente   =          0

Variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente =           + 0,1

Variazione percentuale rispetto allo stesso mese di due anni precedenti =           + 0,1

ATTENZIONE  In particolare il suddetto indice dei prezzi al consumo è utilizzato per calcolare l’aggiornamento dei canoni di locazione immobiliare e per la rivalutazione degli assegni di mantenimento dovuti all’ex coniuge in caso di separazione/divorzio.

istat
Modulo richiesta Info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2.467 Views